Seleziona una pagina
BrickFon, la barriera antirumore high-tech di Bestefa che gestisce anche i livelli di inquinamento acustico

 

BrickFon protagonista anche nella divulgazione. Della grande novità Bestefa, Main Partner AstepON, ha parlato recentemente nel corso di #VisioneSicurezza 2021 l’ingegner Tiziana Bastianello, direttore tecnico di PAT Progettazione Ambiente Tecnologie, nel corso di un’articolata rassegna dedicata al tema del “Cantiere Smart” (Bestefa è stato tra gli sponsor dell’evento).

Trattando di “protezioni” innovative oggi disponibili nel contesto delle infrastrutture, la relatrice ha citato proprio BrickFon, “barriera autostabile modulare, facile da spostare e veloce da assemblare”.

BrickFon, ha proseguito la progettista, integra anche un sistema per il rilievo del rumore che registra i dati acustici inviandoli a un server, mentre un segnalatore luminoso e sonoro allerta il personale in caso di superamento della soglia limite.

Si tratta di una delle funzioni intelligenti ed evolutive di questa soluzione antirumore (e antipolvere), che essendo autostabile non necessita di fondazioni [Vai alla scheda Tender Marketing di BrickFon], affidate proprio a un sistema integrato per la gestione dell’inquinamento acustico.

Il sistema di monitoraggio, integrato per l’appunto alla barriera, si articola in fonometri che inviano in tempo reale i segnali acquisiti a un server remoto, che a sua volta le rende disponibili nel web. Un apposito pannello di controllo consente quindi di inserire soglie e limiti, e naturalmente di visualizzarne l’eventuale superamento fornendo tutti gli alert del caso.

[Sistema di monitoraggio acustico: la scheda tecnica]

 

 

 

error: Content is protected !!